Ti ama davvero chi ti obbliga a diventare il meglio di ciò che puoi diventare

Carissimi 18enni e giovani delle nostre comunità dell’UPG, l’anno pastorale insieme a quello scolastico e lavorativo è ripreso da qualche settimana; con don Danilo per rinnovare il valore comunicativo che questo strumento “Lettera del lunedì” può offrire: non solo un promemoria ma anche un filo rosso che fa da tessuto nel condividere i cammini pastorali unitari delle nostre comunità.
Per questo motivo chi non è interessato, o per sbaglio chi non è stato incluso, lo comunichi ai dons agli incontri di catechesi, o personalmente in altro modo, così che si provvederà a modificare la lista dei contatti.
Crediamo comunque che sia una goccia nell’oceano delle parole che in una settimana si ricevono e si mandano, ma che possa avere il suo valore di cammino condiviso insieme.

“Ti ama davvero chi ti obbliga a diventare il meglio di ciò che puoi diventare” (R. M. Rilke)
Questa frase, riportata nel libro di Ronchi “Basta che un uomo solo sogni” ci da lo spunto per chiederci: quale desiderio abbiamo da condividere all’inizio di un cammino insieme? La nostra storia non è fatta di binari che su rotaie non s’incontrano mai; è composta invece da cammini che s’intrecciano compresa la nostra umanità e la nostra fede.

Ieri, con qualche ADO, 18enne e giovane delle nostre comunità, siamo andati a trovare don Angelo che ha fatto il suo ingresso nella parrocchia di San Bernardo a Cesano Maderno; un saluto da parte sua e abbiamo assicurato un ricordo da ciascuno di noi nella preghiera perché possa essere sostenuto in questa nuova ripartenza.

Ricordo per questa settimana che, insieme agli ADO e ai preADO nelle proprie comunità, i 18enni iniziano il loro cammino educativo giovedì alle 19 in oratorio a Carnago con un buffet e poi proseguono con il primo incontro; i giovani invece si ritrovano sempre giovedì a Carnago ma alle 20:45: non sarà un incontro di catechesi quanto invece il lancio del tema a cui segue una coppia di tavoli di lavoro sul cammino giovani che si sta aprendo e su quello degli anni scorsi vissuti insieme.
I giovani adulti, dopo un primo momento insieme la scorsa settimana, inizieranno il cammino con il ritiro d’inizio anno dai frati cappuccini, presso il Convento di Viale Borri a Varese, sabato 22.10 dalle 14:30. Il primo incontro sarà invece venerdì 4.11 alle 19:30 in oratorio a Carnago preceduto da una pizzata.

Questo canale è tanto più fatto di vita quando, nel limite del possibile, è testimonianza anche di condivisione di vissuti: una preghiera per Fiamma e Omar che da oggi vivono il loro viaggio di Nozze; ci ricorderanno nel pellegrinaggio al santuario di Nostra Signora di Guadalupe in Messico.
Una preghiera per Micaela, catechista e mamma di Castronno, venuta a mancare stanotte dopo diversi anni di malattia; ricordiamo lei e la sua famiglia.
Ancora: un ricordo per Luca Sapia, del ’97 di Solbiate Arno: da sabato notte è ricoverato in ospedale dopo un incidente in macchina.

Buon cammino e tenendoci per mano nella preghiera buona vita di comunità a tutti

Un abbraccio fraterno

dSte