Lettera del lunedì, 15 febbraio

Carissimi giovani, Pace e Bene.

Entrati nel tempo pasquale, nella sua prima forma che è quella della penitenza, dobbiamo ringraziare il Signore! Il tempo santo della penitenza pasquale è quel modo che la Chiesa, nella sua bimillenaria
esperienza, ci dà per rientrare in noi stessi per “lacerare il cuore”, per ritrovarsi dopo aver smarrito noi stessi. La penitenza composta da:
preghiera, digiuno e carità, ci riconsegna noi a noi stessi, e dentro a questa riappropriazione, ritroviamo quel Dio che da troppo tempo pensavamo avere, pensavamo come trovato…..invece scopriamo che erano solo nostri pensieri su Dio…e non DIO.
Ognuno accolga le proposte del cammino delle proprie Comunità di appartenenza, e diventino occasioni per passaggi spirituali decisivi… verso una decisione della propria vita.

Questa settimana riprendiamo il cammino di catechesi… Nello specifico i 18enni domani sera alle 20:45 a Carnago si preparano all’esperienza della “vita Comune” della prossima settimana presso la casa parrocchiale di Rovate.

I giovani si incontrano giovedì per un primo incontro necessario verso la GMG…
Incontro di preparazione e di avvicinamento. A proposito: da giovedì sera dovremo raccogliere la SECONDA QUOTA di 330,00 euro che serve per iscriverci al pacchetto della diocesi…

Cominciamo ad organizzare le nostre agende per vivere assieme il ritiro di quaresima per 18enni e Gio di SABATO 5 MARZO nel pomeriggio a rovate…..

Auguro a ciascuno un buon cammino di penitenza pasquale, don Angelo.

Lascia un commento