Chiesa S.Maurizio

La nuova chiesa, che sorge a poche decine di metri dalla vecchia, fu richiesta dal  Cardinale Giovanni Colombo al parroco di allora, don Felice Cavallini. Una chiesa, più grande e adatta alle esigenze di una popolazione incrementata dall’arrivo di due successive ondate immigratorie interne, dal veneto e dal Mezzogiorno. Venne costruita e pagata in tempi brevissimi e si caratterizza per alcuni particolari che intendono sottolineare la vocazione industriale del paese: le pareti scabre i costoloni del soffitto, il  lampadario  in ferro e la forma ad incudine dell’altare. Per creare una situazione di silenzio più consona alla preghiera, il parroco del tempo volle che il pavimento fosse ricoperto dalla moquette.
La nuova chiesa venne consacrata il 22 settembre del 1972, in occasione della festa Patronale.